Il Ritmo Cardiaco

Muscolo particolare, il cuore con gli allenamenti perdurati negli anni può subire un aumento di dimensioni (ipertrofia cardiaca). Ad una maggiore dimensione corrisponde in genere un numero di battiti medi al minuto inferiore e di conseguenza anche un risparmio di energia, oltre che un diverso sbalzo nel numero di battiti per arrivare alla soglia critica.
La frequenza cardiaca quindi oltre a dipendere da fattori innati dipende dall’allenamento.
Chi ha un numero inferiore di battiti parte avvantaggiato. Corridori con decine di anni di corse possiedono frequenze tra 30 e 40 battiti al minuto a riposo.Il battito massimo è di circa 200.

Esistono vari metodi più o meno empirici per questo calcolo:

Questo é il più veloce:

Sesso

Battito Massimo

Uomo

220 meno età

Donna

226 meno età

Per convenzione si usa fare il calcolo basandosi sul numero fisso 220 anche per le donne.

Frequenza ottimale

La frequenza cardiaca durante lo sforzo va mantenuta tra il 70% e l'85% della frequenza cardiaca massima

Etá

pulsazioni 70% (che corrisponde a circa la frequenza cardiaca di riferimento)

pulsazioni 85%

pulsazioni Massima Teorica

15

143

174

205

16

142

173

204

17

142

172

203

18

141

171

202

19

140

170

201

20

140

170

200

21

139

169

199

22

138

168

198

23

137

167

197

24

137

166

196

25

136

165

195

26

135

164

194

27

135

164

193

28

134

163

192

29

133

162

191

30

133

161

190

31

132

160

189

32

131

159

188

33

130

158

187

34

130

158

186

35

129

157

185

36

128

156

184

37

128

155

183

38

127

154

182

39

126

153

181

40

126

153

180

41

125

152

179

42

124

151

178

43

123

150

177

44

123

149

176

45

122

148

175

46

121

147

174

47

121

147

173

48

120

146

172

49

119

145

171

50

119

144

170

51

118

143

169

52

117

142

168

53

116

141

167

54

116

141

166

55

115

140

165

Etá

pulsazioni 70%

pulsazioni 85%

pulsazioni Massima Teorica

 

Tipo di Esercizio

% sulla frequenza cardiaca massima

Aerobico

60-80 %

Anaerobico

80-90 %

Recupero

<60 %

Secondo l'American College of Sport Medicine questi sono i valori minimi e massimi di soglia per non correre rischi a carico dell'apparato cardiovascolare:

Etá

soglia minima in battiti al minuto

soglia massima in battiti al minuto

15

112

184

16

112

183

17

111

182

18

111

181

19

110

180

20

110

180

21

109

179

22

108

178

23

108

177

24

107

176

25

107

175

26

106

174

27

106

173

28

105

172

29

105

171

30

104

171

31

103

170

32

103

169

33

102

168

34

102

167

35

101

166

36

101

165

37

100

164

38

100

163

39

99

162

40

99

162

41

98

161

42

97

160

43

97

159

44

96

158

45

96

157

46

95

156

47

95

155

48

94

154

49

94

153

50

93

153

51

92

152

52

92

151

53

91

150

54

91

149

55

90

148

56

90

147

57

89

146

58

89

145

59

88

144

60

88

144

Etá

soglia minima

soglia massima

Ovviamente tutte queste sono tabelle generiche per casi generici i dati possono variare di molto a seconda di persone allenate e persone con vita sedentaria.

Ogni individuo ha:

  • un battito a riposo
  • un battito massimo
  • un battito allenante

dipendenti non solo dall'età ma dal grado di allenamento e da fattori innati solo adeguate visite mediche possono darci un'idea più precisa dei nostri valori.

Studi hanno dimostrato, infine, che la pratica assidua del ciclismo, ed in generale di sport di resistenza (nuoto, sci di fondo, canottaggio e maratona) influenzano sia le dimensioni cavitarie che lo spessore parietale del ventricolo sinistro del cuore. Con il ciclismo si ha il più abbondante ingrandimento cavitario rispetto ad altri sport.

La misurazione ideale del battito cardiaco a riposo andrebbe effettuata al mattino, appena svegli e da sdraiati.

Frequenza cardiaca di soglia anaerobica

E' la massima intensità che un individuo è in grado di mantenere per una decina di minuti.

E' pari a 4 mmol (millimoli è l'unità di misura che indica la concentrazione di sostanze diluite nel sangue) di acido lattico per litro di sangue.

Secondo gli studi di Mader:

  • 2 mmol: è la soglia aerobica    
  • 4 mmol: è la soglia anaerobica

Durante la pratica dell'esercizio fisico i nostri muscoli producono acido lattico che viene smaltito immediatamente dal nostro stesso organismo.

Quando la produzione supera quello che viene smaltito si dice che si è superata la soglia anaerobica.

Test specifici sono in grado di determinare questa soglia, più il test è privo di analisi specifiche è più imprecisa la soglia che si determina. (Test Conconi), migliori risultati si ottengono con test più specifici che prevedano analisi del sangue durante lo sforzo.

Il valore di soglia anaerobica si può stimare così:

soglia = 92-94% della frequenza cardiaca massima

oppure

soglia = frequenza cardiaca massima meno 12/15 pulsazioni

Quindi se un individuo ha una frequenza cardiaca massima di 184 pulsazioni avremo una frequenza di soglia di circa 171 pulsazioni.    

Torna a MTB & SALUTE