Industria

Quali problemi dell’industria si possono risolvere con i nastri pesatori?

Parlare di nastri pesatori oggi è necessario per discutere approfonditamente di quello che è uno degli argomenti più caldi nel campo dell’automazione di processo industriale, ossia la pesatura dinamica. Se infatti l’esattezza era già prerogativa di qualsiasi buon sistema di pesatura digitale statica, il passaggio – appunto tramite i nastri pesatori – ad una pesatura digitale di tipo dinamico, e che quindi monitori il peso trasportato lungo un impianto secondo per secondo, apre la via a soluzioni tecniche semplici e perfettamente efficaci di problemi che erano quasi insolubili, o richiedevano numerosi tentativi e approcci a posteriori, in regime di pesatura statica. Vediamo insieme alcune delle situazioni dove i nastri pesatori, e la pesatura dinamica che essi permettono, possono rappresentare una soluzione vincente:

– Ingorghi e fermi di produzione per variazioni nel flusso delle materie prime
Con un sistema di pesatura statica, si dispone del dato esatto di quante materie prime sono disponibili all’inizio del processo, e di quanto prodotto finito sia stato effettivamente realizzato alla fine. Ma sono solamente i nastri pesatori che permettono, tramite la pesatura dinamica, di verificare in continuo il flusso di materie prime, e quindi di regolare la velocità di trasporto in modo da mantenere costante quella di produzione, senza improvvisi fermi impianto.

– Sprechi energetici e usura degli impianti
In una linea di produzione di tipo tradizionale, l’impianto è interamente attivo per tutto il tempo d’accensione, a prescindere dall’effettivo utilizzo delle parti. Questo significa, ad esempio, che a prescindere dal fatto che stia in quel momento veicolando del materiale oppure no, un nastro trasportatore di tipo tradizionale si muoverà costantemente, e quindi anche quando questo sarebbe inutile. Un nastro pesatore, al contrario, è capace di riconoscere quando è scarico, e fermarsi di conseguenza, evitando inutile usura e consumi.

– Identificazione dei punti di generazione di spreco di materiale
I dati di pesatura restituiti dai sistemi statici sono di estrema precisione, ma sono “fotografie” di momenti definiti e distinti nel tempo. Questo rende molto difficile sfruttarli per determinare la posizione esatta nella quale si verificano, lungo una linea di produzione, eventi di spreco di materiale e generazione di scarti, soprattutto in impianti molto grandi. I nastri pesatori, invece, dando un resoconto continuo del peso trasportato come è proprio della pesatura dinamica, permettono di identificare rapidamente e con precisione il punto preciso in cui si verifica una perdita di materiale, e agire di conseguenza.

– Controllo della correttezza delle ricette complesse
Da sempre, negli impianti dove si procede alla miscelazione di ricette complesse, viene effettuata la pesatura dei silos e dei serbatoi, così da controllare la presenza della giusta quantità sia di materie prime che di prodotto finito. Ma i dati statici non permettono di conoscere un dato importantissimo, ossia se la miscela sia stata eseguita con precisione o se invece degli errori di sincronismo e velocità dei nastri hanno portato a una formulazione più o meno errata. Con i nastri pesatori, al contrario, il costante monitoraggio del peso trasportato può essere utilizzato come strumento di controllo, programmando l’impianto per autoregolarsi e fare accelerare o rallentare l’erogazione e il trasporto del materiale in modo da mantenere costanti le proporzioni fra ingredienti.